Archivio Magazine

    Mayotte

    Eau de Parfum

    Una ghirlanda di fiori esotici

    Il desiderio per l'infinito di Jean-Paul Guerlain lo condusse ai confini del mondo, su un'isola che un cliché turistico definirebbe paradisiaca: Mayotte. Il suo nome, che significa "isola dei profumi", deriva certamente dagli effluvi delle piantagioni di ylang-ylang, che si estendono ovunque sposando la fragranza calda e avvolgente dei baccelli di vaniglia lasciati essiccare al sole. Jean-Paul Guerlain immaginò Mahora nel mezzo di una delle sue piantagioni di ylang-ylang, come omaggio a Mayotte e ai suoi abitanti.
    Il profumo si veste dell'iconico flacone api, che per l'occasione adotta il formato particolarmente chic da 125 ml.
    Riedizione 2000.

    Fiorito solare.
    Generoso, solare, esotico.
    Note di testa: note verdi.
    Note di cuore: frangipane, tuberosa, gelsomino, neroli, ylang-ylang.
    Note di fondo: legno di sandalo, vetiver, vaniglia.

    Mayotte incarna il sogno del perfumer in viaggio. Il profumo è caratteristico dell'atmosfera unica dell'isola, situata proprio al centro dell'arcipelago delle Comore. Senza compromessi e con un'audacia senza precedenti, il perfumer Guerlain osò creare un enorme bouquet di tuberose punteggiate di fiori di frangipane: essenze inebrianti dall'aura incredibile!

    Seleziona la tua tinta
    Guerlain
    Altri contenuti Guerlain
    Logo Guerlain
    Perfumer
    Thierry Wasser

    Personalizzazione

    Il rituale della profumazione
    Come si indossa un profumo?
    paese